Attualità, Intrattenimento

Acqua che scorre

L’altra sera, su LA7, ho visto l’intervento di Angela Morelli intitolato “L’acqua invisibile”. Voglio darne visibilità a chiunque passi per questo blog perché ritengo che ne valga la pena, per tanti motivi.

Innanzitutto, espone in breve e con parole semplici un problema enorme e complesso che tutti sono portati a sottovalutare. Secondo, perché dimostra che esistono alternative all’enorme quantità di spazzatura che la TV ci getta addosso; basta cercarle. Terzo, perché finalmente si punta su un modello diverso di donna, per cui l’attenzione è spostata sulla materia grigia anziché sul silicone…

Annunci

5 pensieri su “Acqua che scorre

  1. I dati sulle vacche sono sbagliati… Diffidare sempre.
    Se dovessimo mangiare carne dopo tre anni di alimentazione buonanotte.
    Un vitellone si macella dai 14 ai 22 mesi (dai 450 kg ai 750kg) e produce qualcosa in più di 200kg di carne, soprattutto se di razze pesanti.
    Quindi tutto il sensazionalismo dell’information design andrebbe un attimino rivisto.
    Ha consultato scienziati (biologi?)…. forse avrebbe fatto meglio a consultare qualche zootecnico o qualche agronomo, prima di fare figuracce.

    1. Nel filmato, la relatrice fa un esempio dicendo di prendere in considerazione la carne di manzo, che impiega 3 anni per arrivare a macellazione; successivamente ipotizza di ricavarne 200 kg di carne.
      Documentandomi, ho scoperto che si definisce “manzo” un maschio castrato che viene macellato verso i 2-3 anni di vita, con una resa della carcassa che varia molto ma può anche aggirarsi intorno ai 200 kg.
      Sinceramente, non mi sembra che abbia fatto errori così palesi… Lei ha fatto un esempio concreto per far capire il concetto agli spettatori; non poteva certo riportare tutti i casi o le tabelle di resa dei vari tipi di carni suddivise per età, razza, tipo di allevamento, ecc…
      Questi tipi di intervento non hanno la presunzione di essere precisi ed esaustivi. L’obiettivo di questo filmato (e dell’Information Design) è semplificare un argomento molto complesso in modo da trasmetterne facilmente concetti e principi, che diventano così comprensibili ad un pubblico molto più ampio. A mio parere, questa ragazza ci è pienamente riuscita.

  2. all’inizio parla di manzo poi di mucca.cioè bovine da latte? o vacche da carne??..in italia ci saranno 100 (cento) manzi….1.2 kg di mangime e quasi 7 kg di fieno…3 anni di ciclo…. la ragazza è un pochino confusa…….diciamo che il messaggio è soprattutto uno spot per vegani e vegetariani…magari la prossima volta chiami un medico veterinario!!! della serie ognuno parli delle cose che conosce!

    1. Come ho già detto, l’obiettivo dell’intervento non è la divulgazione di dati, ma la semplificazione di un argomento complesso per renderlo comprensibile alla maggior parte degli ascoltatori. Se ognuno di noi potesse parlare solo quando conosce profondamente ed esaustivamente uno specifico argomento, probabilmente staremmo tutti zitti…
      Per ciò che ho compreso io, l’intervento non era mirato a sponsorizzare l’alimentazione vegetariana/vegana, ma si focalizzava sull’emergenza idrica a cui stiamo andando incontro.
      Sinceramente non capisco come mai denigriate questo intervento criticandone soltanto alcuni aspetti assolutamente marginali, ignorando invece l’argomento principale dell’intervento…
      Mi viene anche da chiedermi come mai ci si accanisca contro un intervento televisivo di questo tipo e non contro altri programmi come ad esempio “Veline”, “Miss Italia”… e molti molti molti altri!

      1. nell’intervento l’aspetto legato alla produzione di carne non mi sembra così marginale; ovviamente a favore della libertà di informazione ma anche e soprattutto al diritto ad una “buona” informazione per tutti noi, in particolare giovani e anziani….mi sembra che il modello di pseudo-informazione berlusconiano abbia già fatto tanti e troppi danni! veline e miss italia sono programmi “soft” che non hanno l’ambizione di discutere temi scottanti o scientifici! forse dovremmo chiudere o evitare di vedere PORTA A PORTA (ricordo i mitici interventi di vissani o della lambertucci quando si parlava di BSE…) QUARTO GRADO (il giornalista sottile pagato da berlusconi forse pensa che dopo i 3 gradi di giudizio ce ne possa anche essere un’altro in TV…) TUTTI I TG (dove la lingua italiana è bistrattata e sostituita dal romano…).
        FORSE SAREBBE MEGLIO SPEGNERE LA TV. TUTTA.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...