Libri

Se si è troppo avanti, non si può tornare indietro

Come sarebbe stato bello tornare indietro di qualche tempo, prima di quel maledetto 30 settembre in modo da non aver fatto quello che avevo fatto. Quando si sta bene bisognerebbe capirlo subito e tenerselo da conto il stare bene. E’ da tenerlo caro e salvarlo sempre il stare bene. Ma quando si sta bene non si capisce che si sta bene, fin che non arriva qualcosa a farcelo capire.
Ma allora è troppo tardi e indietro non si torna. Bisognerebbe imparare subito che non è il caso di andare avanti quando si sa che da quell’avanti indietro non si può tornare. E’ questo che fa il dolore della vita: sapere che si aveva la fortuna nelle mani e per una cosa nianche tanto importante si è buttata via e non torna più. E allora penso anche a mio fratello Bastianin. Occorreva che dopo anni andasse a copare quello di Valdapont? Non poteva lasciar perdere? Dimenticare tutto? Continuare a fare il suo lavoro, libero e padrone dei suoi giorni? No, andò a copare quello che aveva avvelenato la sua morosa con la belladonna e adesso stava in prigione a Udine e son sicuro che era pentito e disperato.

“L’ombra del bastone”, Mauro Corona

Advertisements

2 pensieri su “Se si è troppo avanti, non si può tornare indietro

  1. Al contrario:
    "Ecco come il corso di una vita può dipendere… dal non fare qualcosa. A Chesil Beach, Edward avrebbe potuto richiamare Florence, o seguirla. Non sapeva, e nemmeno avrebbe voluto scoprirlo che correndo lontano, sicura, nella sua disperazione, di essere sul punto di perderlo, Florence non si era mai sentita tanto innamorata e sgomenta, e che il suono della sua voce l\’avrebbe raggiunta come una salvezza, che si sarebbe senz\’altro voltata. Edward invece era rimasto impassibile nel suo silenzio virtuoso, in quel crepuscolo estivo, a guardarla correre via sulla spiaggia, mentre lo sciabordio delle piccole onde copriva il rumore dei suoi passi faticosi e Florence si riduceva a un punto sfuocato in fuga sull\’interminabile rettilineo di ciottoli sfavillanti nella luce fioca".
     
    Si può sempre tornare indietro, l\’importante è riuscire a capire quando si sta facendo quel singolo passo che cambierà per sempre la tua esistenza. 

  2. Spesso lo scopri troppo tardi e non si puo\’ davvero tornare indietro. Ma sono proprio queste situazioni che ti fanno crescere e ti aiutano a non ripetere lo stesso errore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...