Personale, Riflessioni

Una breve escursione, mentale

Oggi pomeriggio, per la prima volta dopo tanto tempo, ho avuto del tempo libero che non avevo programmato, e l’ho dedicato a me stesso. Ho preso la bicicletta e, con il lettore MP3 al collo, mi sono inoltrato nella stradina che più mi piace: un vialetto di campagna, costeggiato da un fosso e una fila di alberi. Lo scorrere dell’acqua, il sottofondo musicale e i raggi del sole che filtravano attraverso i rami hanno cullato i miei pensieri. Mi piacciono i momenti di solitudine, immerso nella natura, passati a riflettere sulla mia vita… dovrei farlo più spesso.
In questo momento ci sono alcune cose che mi preoccupano, il lavoro è una di queste. Io vivo a Brescia, ma lavoro a Milano: parto da casa alle 7 di mattina e ci ritorno dopo le 19:30 di sera; non ho tempo di fare niente, ceno e vado a letto. Il tempo libero per me è fondamentale e, purtroppo, è molto scarso. La soluzione sarebbe lasciare il lavoro e trovarne uno vicino a casa, oppure trasferirmi a Milano. Il problema è che il lavoro è uno dei migliori, forse il migliore; e di vivere a Milano proprio non se ne parla: Milano è caotica, è grigia, non mi piace per niente e se mi trasferissi perderei gli amici, la famiglia e la bellezza di vivere in un paese di una “piccola” città. E, oggi, ho rafforzato la mia convinzione di non lasciare la mia città natale. Non voglio perdere i campi di grano, i riflessi dei raggi del sole che passano tra le foglie dei rami e che trasformano la strada in un gioco di luci e zone d’ombra, le passeggiate in bicicletta, il suono di un rigagnolo, il profumo della campagna.
Non voglio perdere tutto questo…
Advertisements

2 pensieri su “Una breve escursione, mentale

  1. E\’ bello ritagliarsi un pò di tempo per se stessi…….allontanarsi da tutto quello che ci circonda per rimanere con noi….a pensare a noi……io per fortuna avendo solo 17 anni ho molto tempo per me…infatti quando nn devo andare a scuola….nn devo studiare…..nn devo andare in piscina…..e nn devo fare vari corsi….mi stendo sul letto…..anke io con il mio lettore mp3….e penso…penso…o anke solo rimanere ad okki kiusi….e liberare la mente da qualsiasi cosa…..
    Se il fatto di rimanere a Brescia ti fà stare bene….rimani lì…..dovrai solo metterci un pò più di pazienza……e rinunciare al tuo tempo libero…..che forse…..rapportato al lavoro…che ti fà campare è meno importante…..ciao ciao……

  2. Consiglio ponderato, il tuo. Peccato che del suo "tempo libero" faccia parte anche io. In questo caso la gerarchia delle cose importanti potrebbe leggermente variare…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...